In viaggio nel mondo dei libri con Sara Pratesi

come mi vuoi

Sara Pratesi nasce a Pistoia il 19 novembre del 1984. Ancora oggi abita in un paese della stessa provincia di nascita, a pochi chilometri da Firenze. Vive con il fidanzato, un cane e sette gatti.

Nella sua vita prova diversi lavori. Diplomata in estetica generale, lavoro che però non ha mai svolto preferendo fare mestieri più creativi. Per anni ha lavorato come arredatrice d’interni e negli ultimi periodi si è spostata nel mondo della grafica digitale realizzando cover per libri, illustrazioni e anche locandine promozionali per un noto locale fiorentino.

Scrive per passione da quando era piccola e il suo sogno è di trasformare questa vocazione in professione.

Il suo libro di esordio, la commedia romantica “Come mi vuoi”, è stato pubblicato il 1 dicembre 2014 su amazon e kobo, sia in versione cartacea che e-book.

L’idea per questo libro nasce nel 2010 quando ancora, Sara Pratesi, scriveva nei blog e nei forum dei racconti. Tuttavia la storia di Ellie e Greg l’ha così appassionata che ha deciso di farne un libro vero e proprio riprendendo la storia e riscrivendola da capo. Solo nel 2014 si decide a pubblicarla e mettersi in gioco nel mondo della pubblicazione.

Poco dopo, il 13 dicembre 2014, pubblica un altro racconto che oscilla tra la commedia e l’erotico, intitolato “E adesso (s)vestimi”. Quest’ultimo disponibile solo in e-book su Amazon.

Questa la scheda di un’autrice che abbiamo intervistato per la rubrica “In viaggio nel mondo dei libri”. Ecco domande e risposte di Sara Pratesi:

 

 

Come si diventa scrittori?
Io penso che non si possa diventare scrittori, credo invece che scrittori si nasce. Mi spiego meglio; scrivere è una passione, è un qualcosa che ti si anima nel cuore e che prende vita da sola. Non è un qualcosa che puoi costringerti a fare, è la voglia di scrivere a dettar legge. Passione accompagnata da una dote di riuscire a trasmettere emozioni e sensazioni su carta.
Non so se io ci riesca, quello spetta a chi mi legge dirlo. So solo che per me scrivere è qualcosa di irrinunciabile, che poi pubblichi o meno quel che creo, è un dettaglio.

Perché è importante la scrittura e quale il valore che essa assume per te personalmente?
La scrittura è importante perchè ti trasporta in altri mondi, ti fa vivere altre storie. Ha il potere di farti arrabbiare, farti innamorare, farti piangere o farti ridere. Ti emoziona in un modo che solo un libro può fare. Sprigiona la fantasia e l’immaginazione e penso che questi due fattori siano estremamente importanti nella vita. Per me personalmente ha un valore inestimabile, oltre a farmi vivere altre storie, è la mia valvola di sfogo. Attraverso le parole sprigiono ciò che mi passa per la testa, ciò che vorrei comunicare.
Ogni volta che scrivo una storia io mi innamoro dei miei personaggi e, in alcune situazioni, li odio persino. I personaggi è come se prendessero vita e diventassero persone a se stanti.
Scrivere è una magia e leggere te la fa vivere.



Racconta la tua avventura: come sei riuscita a pubblicare il tuo romanzo d’esordio?
Ci sono voluti anni in realtà. Ho iniziato a scrivere per me già quand’ero bambina scribacchiando sui quaderni, poi più tardi, mettevo dei racconti su dei forum. Per poi scrivere un sacco di libri tutti rimasti al sicuro dentro al mio pc. Adesso, con “Come mi vuoi” ho deciso di provarci e vedere se quello che faccio poteva piacere anche a qualcun altro.
Mi sono buttata e mi sono informata, una mia cara amica scrittrice, Fabiana Andreozzi, mi ha dato tanti consigli utili e così mi sono barcamenata tra amazon, kobo, cover e correzioni e ora eccomi qua. Ho raggiunto un mio sogno: vedere il mio libro pubblicato.
Alla fine anche i gruppi su facebook sono stati d’aiuto e sono felice di averlo fatto.

La trama di “Come mi vuoi”:

 

Piccola donna, grandi disastri. Così può esser definita Ellie Wiler.

Un uomo che non ha ancora imparato il valore di un amore è invece Gregory Aldrin.

Come può un destino burlone incastrare due persone così diverse? Lui composto ed elegante, lei goffa e pasticciona. Lui pragmatico e allergico ai legami, lei romantica sognatrice.

Eppure a volte il fato ti mette davanti a odori, sensazioni e percezioni che sono, contro ogni logica, ciò di cui la tua anima ha più bisogno. In una commedia romantica, piena di guai, l’amore sfida ogni ragione. E il sesso offusca la mente.

Ellie smorzò un gemito. Lo voleva ancora. Ancora. Ancora.

Non poteva bastare mai e lui, con quegli occhi azzurri, lo sapeva.

«Come mi vuoi?» sussurrò Ellie col fiato spezzato mentre quella bocca la torturava.

L’amore ha sempre più pretese. Più gli dai e più vuole.

In una città di asfalto e smog come New York, può sbocciare il germoglio di un amore?

Loro non lo sapevano, prima di scontrarsi in una Grande Mela.